Monsignor Luigi Talamoni

16_Monsignor Luigi Talamoni

Ed. San Paolo, 2004, pagg. 224, € 10.00

Luigi Talamoni (1848-1926) avrebbe voluto essere un missionario, ma le sue condizioni di salute non lo permisero. Allora diventò missionario nella sua città, Monza. Preparò più generazioni di sacerdoti rendendoli coscienti delle loro responsabilità, alitando su di essi il soffio dell’entusiasmo con l’obiettivo di “convertire il mondo”. Oggi l’approdo all'onore degli altari. Fiero, geloso e orgoglioso della sua fede e del suo essere sacerdote, ogni suo gesto era perfetta conseguenza della consapevolezza di fare “memoria” ogni giorno, sull'altare, del sacrificio di Cristo. Era continuamente proteso, con la sua grande sensibilità e il suo affetto, a servire la Chiesa e l’uomo del suo tempo, che lui avvicinava, andava a cercare, perdonava in nome di Dio e difendeva nei diritti umani e civili. Uomo della storia e nella storia, ha interpretato le esigenze della gente e della società anche occupandosi di politica e di amministrazione pubblica.

Torna su